Studio Cardella
     
Home Adempimenti sulla Privacy Il Garante della Privacy

Adeguamento Privacy

il 25 maggio 2018 entra in vigore la GDPR 679

Il Regolamento Europeo sul trattamento dei dati personali

contattaci per adeguare la tua azienda

servizio chiavi in mano

 

Web Agency

Offerta Web SiteRealizziamo il tuo sito web

con un canone fisso mensile

Siti Vetrina, e-commerce, Portali...

contattaci

Verifiche Ascensori

Verifiche Ascensori Ispezioni ai sensi del DPR 162/99

 Verifiche Biennali

 Certificazione di Nuovi Impianti

 contattaci o richiedi un preventivo on line

Verifiche Elettriche

Verifiche Messa a Terra Ispezioni ai sensi del DPR 462/01

 Impianti di Messa a Terra

 Impianti di Protezione dalle Scariche Atmosferiche

 Impianti in Luoghi con Rischio di Esplosione

 contattaci o richiedi un preventivo on line

Il Garante della Privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali è un’autorità indipendente istituita dalla legge sulla privacy (legge 31 dicembre 1996 n. 675) per assicurare la tutela dei diritti e delle libertà fondamentali ed il rispetto della dignità nel trattamento dei dati personali.

É un organo collegiale, composto da quattro membri eletti dal Parlamento, i quali rimangono in carica per un mandato di quattro anni rinnovabile.

I compiti del Garante sono attualmente specificati nell’art. 31 della legge 675/1996, dove vengono indicati, tra l’altro:

•il controllo della conformità dei trattamenti di dati personali a leggi e regolamenti e la segnalazione ai titolari o ai responsabili dei trattamenti delle modifiche da adottare per conseguire tale conformità;

•l’esame delle segnalazioni e dei reclami degli interessati, nonché dei ricorsi presentati ai sensi dell’art. 29 della legge;

•l’adozione dei provvedimenti previsti dalla normativa in materia tra cui, in particolare, le autorizzazioni generali per il trattamento dei dati sensibili;

•la promozione, nell’ambito delle categorie interessate, della sottoscrizione dei codici di deontologia e di buona condotta;

•il divieto, in tutto od in parte, ovvero il blocco del trattamento di dati personali quando per la loro natura, oppure per le modalità o gli effetti di tale trattamento, vi sia il rischio concreto di un rilevante pregiudizio per l’interessato;

•la segnalazione al Governo dei provvedimenti normativi di settore, la cui adozione si manifesti opportuna, e la formulazione dei pareri richiesti dal Presidente del Consiglio o da ciascun ministro in ordine ai regolamenti ed agli atti amministrativi inerenti alla materia della protezione dei dati personali;

•la predisposizione di una relazione annuale sull’attività svolta e sullo stato di attuazione della legge e la sua trasmissione al Parlamento e al Governo;

•la partecipazione alle attività comunitarie ed internazionali di settore, quale componente delle autorità comuni di controllo previste da convenzioni internazionali (Europol, Schengen, Sistema informativo doganale);

•il controllo, anche a richiesta degli interessati, sui trattamenti dei dati personali effettuati da forze di polizia e dai servizi di informazione e di sicurezza;

•l’indicazione degli accorgimenti da adottare nell’uso dei dati "semi-sensibili" (cd. prior checking, introdotto dal d.lg. n. 467/2001).L’attività del Garante, iniziata nel 1997, ha riguardato ogni settore della vita sociale economica e culturale del Paese in cui si sia manifestata l’esigenza della protezione dei dati personali.

Sotto tale aspetto, speciale interesse hanno rivestito i provvedimenti adottati in materia di attività delle pubbliche amministrazioni, sanità, lavoro, credito ed assicurazioni, giornalismo, telecomunicazioni, videosorveglianza, marketing.

 

Utenti on line

 35 visitatori online

Statistiche di Accesso


Visitatori Oggi:18
Visitatori Mensili:957
Visitatori Totali83930